I Calendari


Calendario 2017
Onano come era e come è attualmente



Quest'anno le ristrettezze del bilancio hanno indotto l'Amministrazione Comunale a fare il calendario del 2017 in una forma più semplice e quindi più economica. Vi sono esclusivamente delle foto che ritraggono alcune parti del paese con alcuni avvenimenti.
Per la stesura di questo calendario 2017 dobbiamo ringraziare Alfredo Bellumori per le foto che ci ha prestato e Luigi Giuliani per la trascrizione dei giochi antichi che i bambini eseguivano ad Onano. Mi auguro che le foto ed i giochi qui riportati ci facciano riflettere su Onano come era e come è attualmente.

Colgo l'occasione di questo calendario per augurare a nome mio personale e di tutta l'Amministrazione Comunale un buon Natale 2016 e un Felicissimo 2017.
Auguri a tutti!!!

Il Sindaco
Giovanni Giuliani


Download calendario



Calendario 2016
Una Comunità in Festa, una Comunità in preghiera…



Anche quest'anno l'Amministrazione Comunale ha realizzato il proprio Calendario che sarà distribuito a tutte le famiglie durante le festività natalizie.
"Una Comunità in Festa, una Comunità in preghiera… la tradizione popolare e la devozione Onanese negli scatti di Marco Bruttini e Marco Muzzi" è il titolo scelto per questa sesta edizione dagli ideatori: Franci Giuseppe e Mancini Bonafede.

Marco Bruttini e Marco Muzzi sono due fotografi Senesi che dedicano gran parte del loro tempo libero a raccogliere ritratti del mondo contadino, delle feste, delle processioni religiose e della vita quotidiana in diversi territori, dal Senese al Viterbese. Negli ultimi trent'anni hanno documentato la vitalità di molti piccoli paesi della provincia, spesso assenti nelle grandi narrazioni del patrimonio naturale e culturale. Li potremmo definire due etnografi che, attraverso l'uso della macchina fotografica, hanno cercato e cercano di raccontare, semplicemente, storie di vita.

Il Calendario è costituito da cinquanta foto inedite, rigorosamente in bianco e nero; un estratto dell'immenso repertorio dei due fotografi che evidenzia la loro bravura nell'immortalare un attimo, un volto un atteggiamento. La raccolta degli scatti infatti recupera e presenta trent'anni del nostro Paese. E' emblematica la foto della copertina che ci rivela e racchiude in sé il significato del titolo del Calendaro 2016, infatti è messa in risalto la piccola bambina con il vestitino della Festa e nello stesso tempo due donne in attesa di sfilare nella Processione di S. Nicola (10 Settembre) con i piedi nudi in segno di profonda devozione. Il Calendario oltre a rappresentare per molti un richiamo agli affetti e ai ricordi familiari, costituisce sicuramente un ulteriore documento storico della cultura popolare Onanese.
I due fotografi, attraverso l'occhio attento e il sapiente utilizzo delle proprie macchine fotografiche, hanno saputo ricostruire una parte della storia del nostro paese, un vero e proprio amarcord dei tempi andati.
In questa occasione la grafica del Calendario, si allontana da quelle delle precedenti edizioni considerato che il soggetto risulta completamente diverso; proprio per non azzerare l'effetto del bianco e nero abbiamo utilizzato uno sfondo delicato, neutro in modo da esaltare le stupende immagini che Marco Bruttini e Marco Muzzi ci hanno regalato .
Come per le precedenti edizioni, il calendario popolar-onanese evidenzia Santi e Festività, da sempre solennizzate nella nostra comunità.



Download calendario



Calendario 2015
Il calendario …da leggere


Anche quest'anno l'Amministrazione Comunale di Onano ha realizzato il suo calendario. E' dal 2009 che il Comune fornisce questo servizio culturale, portando all'interno delle case di tutti gli onanesi la storia e la cultura della nostra gente. Quest'anno il centenario della Grande Guerra è stato lo stimolo per gli Autori, Franci Giuseppe e Mancini Bonafede, per dedicare l'edizione del 2015 al ricordo dei trentanove giovani Onanesi , alcuni non ancora ventenni, che cento anni fa hanno sacrificato la loro vita per la Patria e che, come scrisse lo scrittore tedesco Erich Maria Remarque, non hanno avuto il tempo di invecchiare.
Un percorso espositivo che ha permesso di ricostruire la figura del soldato Onanese attraverso immagini, documenti, fotografie (anche inedite!) nonchè aneddoti vari con la precisa volontà di conservare e trasmettere la memoria della nostra Comunità e delle sue genti. Un omaggio a tutti i soldati Onanesi che partirono dal nostro piccolo centro per servire la patria; giovani vite date per una guerra voluta da pochi e patita da molti. Un dovere morale e civico per non dimenticare il sacrificio di quei tanti nostri paesani caduti in guerra, inizialmente tanto onorati dalla Comunità onanese poi da essa dimenticati. Infatti proprio per incuria degli uomini il Viale della Rimembranza, a loro intitolato, è stato in seguito abbandonato e più ancora il Monumento eretto alla loro memoria fu venduto (o meglio svenduto!) nell'estate 1957 dall'Amministrazione Comunale (con l'autorizzazione della stessa Prefettura!) quale semplice bronzo vecchio. Con la perdita di quella pregevole scultura in bronzo di un soldato morente, opera dello scultore fiorentino Luigi Luparini, furono persi la memoria collettiva e rappresentativa della nostra Comunità e con essa anche l'identità dei nostri Caduti i cui nomi erano stati posti nella base del Monumento.
Lo scopo di questo Calendario celebrativo, come gli altri già realizzati, è proprio quello di restituire alla nostra Comunità la sua storia e l'identità perduta di quegli uomini. Una rivisitazione storica sicuramente non completa ma non per questo meno importante e meno drammatica nel conoscere le vicende di quei valorosi giovani che lasciati l'affetto delle famiglie e il lavoro dei campi, si ritrovarono con altri italiani dentro i più violenti combattimenti, altri si dispersero sulle montagne, negli ospedali, nelle prigioni, altri ancora furono sui fronti stranieri o volontari nell'esercito degli Stati Uniti dove erano emigrati qualche decennio prima.
Nonostante siano trascorsi cento anni, ci auguriamo che l’'occasione di questa ricorrenza sia per i giovani e per le future generazioni un auspicio alla cultura della pace, come bene prezioso, da costruire, da difendere e da diffondere.
Come per le precedenti edizioni, il calendario popolar-onanese evidenzia Santi e Festività, da sempre solennizzate nella nostra comunità.
Il Calendario, come solito, sarà distribuito a tutte le famiglie durante le festività natalizie.

Download calendario



Calendario 2014
"Nel ricordo di Lina"
Proprio questo anno ricorre il 70° Anniversario della scomparsa di Lina Cavalieri, avvenuta, ricordiamo, tragicamente sotto le macerie della propria casa l’otto febbraio 1944 durante un’incursione degli aerei alleati su Firenze.
Possiamo sicuramente definire Lina la più bella cantante apparsa nelle scene liriche dell’Ottocento. Volto soavissimo, occhi profondi e dolci, corpo snello e slanciato modi delicatissimi non a caso reputata la donna più bella del mondo.
Gli Onanesi hanno sempre considerato Lina una di loro a tutti gli effetti. Durante il suo travolgente successo infatti mostrò in diverse occasioni di amare in modo particolare Onano, paese natio di sua madre Nilla (Teonilla Peconi).
Attraverso curiosità, aneddoti vari e accurate descrizioni di personaggi dell’epoca è possibile rivisitare il mondo di Lina non così lontano e di cui stiamo perdendo la memoria.
Come per le precedenti edizioni, il calendario
popolar-onanese evidenzia Santi e Festività, da sempre solennizzate nella nostra comunità.
Ideazione e coordinamento tecnico: Giuseppe Franci - Bonafede Mancini
Foto: Archivio Giuseppe Franci - Archivio Bonafede Mancini - Archivio Comunale



Download calendario



Calendario 2012
Il “nostro” Palazzo Madama

Dal tardo medioevo all’ inaugurazione a Sede Municipale nel Settembre 2003, la narrazione della storia politica ed urbana della Comunità di Onano cresciuta attorno al suo Palazzo Monaldeschi/Madama e alle potenti famiglie che lo abitarono (testi di B. Mancini).
A corollario del Calendario, le stupende foto naturalistiche del concittadino Alberto Martinelli e dei colleghi L. Fava e N. Alberti che mettono in primo piano il variegato mondo degli animali.
Ideazione e coordinamento tecnico: Giuseppe Franci - Bonafede Mancini
Foto: archivio G. Franci - . archivio B. Mancini – archivio Comunale


Download calendario



Calendario 2011
“Costruiamo il futuro tenendo vivo il passato”

Con uno sguardo rivolto al passato per proiettarsi nel futuro, il Calendario racconta l’immaginario collettivo della Comunità onanese attraverso il suo folclore, le sue leggende, le sue tradizioni. Dal Focolare (Bollettino della Parrocchia di Onano) le cronache su Onano e gli onanesi degli anni 50 e 60 del secolo scorso.
Ideazione e coordinamento tecnico: Giuseppe Franci - Bonafede Mancini
Foto: archivio G. Franci - . archivio B. Mancini


Download calendario



Calendario 2010
Pennellate di Onano
un incontro tra storia, arte e tradizione

Onano, con i suoi panorami, le sue vie e piazzette, si colora nelle pennellate e sensibilità degli artisti onanesi (A. Grottanelli, G. Biribicchi, C. Ferri, G. Levantini, F. Massella, C. Nucci) e non. Proverbi e Santi del mese, curiosità e notarelle di storia onanese completano le notizie intorno ai mesi.
Ideazione e coordinamento tecnico: Giuseppe Franci - Bonafede Mancini


Download calendario